Ftse Mib sotto resistenza

Il FtseMib disegna una white spinning top che testa la resistenza in area 22.900 riportando in positivo il bilancio settimanale (+0.49%). I dazi di Trump e il peggioramento della crisi diplomatica tra Russia e Regno Unito non ha turbato più di tanto i mercati che dopo un avvio di ottava debole, recuperano rapidamente le posizioni.

Graficamente il FtseMib dopo la “sciacquata” post elettorale si riportano a contatto con la resistenza in area 22.900 che per diverse volte nelle ultime settimane si è opposta alla salita dei prezzi.

Il superamento di questo livello, potrebbe innescare una repentina accelerazione che avrà come target la chiusura del gap del 5 febbraio a 23.184 punti.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

INTESA fornisce interessanti segnali di risveglio disegnando una interessante Long white che supera la trendline ribassista scaturente dai massimi toccati il 7 gennaio in area 3.23€. Possibile un tentativo di ritorno sui quei livelli


POSTE disegna una Long white che riporta i prezzi a contatto con area 7.4€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.

MONCLER disegna un tweezer top ovvero un pattern che presenta due massimi assoluti consecutivi perfettamente  allineati a 29.65€. Il superamento di questo livello potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

ENI mostra una chiara inversione della forza relativa (+3.74% nelle ultime 5 sedute) e fornisce un interessante segnale rialzista superando la resistenza in area 13.9€ con una significativa Long white. Possibile un ulteriore allungo verso 14.75€.

Possibile inversione per MAIRE che disegna una Long white che si buca la trendline ribassista. Immaginiamo questo scenario perché le Mani forti si stanno velocemente ricoprendo sul titolo: le posizioni nette corte sono diminuite del 70.84% nel 2018 passando dal 12.31 di inizio anno agli attuali 3.59.


Profilo autore