Il gatto e il topo

Il future sul Ftse Mib sta giocando come un gatto con il topo con le sue resistenze di lunghissimo periodo di area 23.700 punti.
Figura 1. Future FtseMib40 – grafico settimanale.

 

E’ infatti lecito aspettarsi, in questa fase, un certo tipo di volatilità: non ci si può attendere, verosimilmente che resistenze di così ampio termine non vengano sentite.

 

Così abbiamo recentemente visto i prezzi superare i 24.000 punti per poi ridiscendere improvvisamente sotto i 23.600.

 

Ma i prezzi del future supereranno questo scoglio fatidico? Un indizio può esserci dato, forse, da come tutto è iniziato.

 

La partenza del trend, avvenuta da quota 14.990 punti nel giugno 2016, pur iniziata come un rimbalzo (forma A – B – C secondo Elliott), ha fatto parecchia strada. Ora possiamo supporre che questo movimento arrivi alle sue resistenze cruciali con il fiato corto.

 

Figura 2. Future FtseMib40 – grafico settimanale.

 

A questo motivo, legato alla forma, se ne aggiungono per lo meno altri due, per ritenere che è meglio essere prudenti. Comprare ora significa infatti farlo sotto le già citate resistenze “storiche”. Secondo motivo: si agirebbe in una situazione di “ipercomprato”. Pertanto la cautela è d’obbligo.

 

Per quanto riguarda i titoli vediamo Salvatore Ferragamo.

Avendo rotto la sua linea supportiva, i suoi obiettivi si trovano in area 17,86 euro: short a 23,10, stop loss a 25,75 (Figura 4).

 

Figura 4. SALVATORE FERRAGAMO. – grafico settimanale.

 

*Fabio Pioli, Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)

Profilo autore

Fabio Pioli
Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)