Prysmian sul supporto

Le quotazioni del titolo Prysmian hanno subito nelle ultime settimane la pressione dei venditori che non hanno lasciato spazio ad un intervento dei compratori, riportando le stesse su livelli che non venivano trattati da molti mesi.

Il tutto si è tradotto con uno stallo in area 26-26.50€ prima, seguito poi da un ribasso nell’ultima seduta di contrattazione.

Come è possibile notare dalla figura allegata, i livelli da monitorare in questo momento si trovano proprio fra i 25.50€ ed i 25.90€. Quest’area di prezzo assume il ruolo di supporto di periodo: se si dovessero venire a configurare pattern di inversione rialzista su questi livelli, è lecito attendersi un ritorno degli acquisti, i quali potrebbero spingere i prezzi verso l’area 26.60- 27.00€ come primo target rialzista.

Soltanto successivamente si potrebbero rivedere ulteriori allunghi rialzisti verso i 28€.  Pericolosi invece, i Close giornalieri inferiori ai 25.50€: sottolineerebbero la debolezza, con possibili avvitamenti in area 24.50€.

Situazione analoga per il titolo Buzzi Unicem, il quale ha un evidente propensione ribassista di breve termine, ma al tempo stesso si sta avvicinando ad un’area di supporto compresa tra i 19.45€ e i 19.00€. Evidente è il minimo precedente effettuato durante l’estate 2017, sul quale si è verificato un ottimo rimbalzo: la storia potrebbe ripetersi?

Servono ovviamente le conferme, che arriverebbero con configurazioni di inversione rialzista generate proprio su quest’area interessante di prezzo.

Una conferma ulteriore arriverebbe anche da un ritorno al close daily sopra area 19.80€, con prospettive di rialzi verso i 21€ prima e i 21.60€ poi.

Pericolosi ribassi sotto i 19.00€!

 

Profilo autore

Francesco Cerulo
Visionforex.Info