Accumulazione o distribuzione?

Il FtseMib ha disegnato un white spinning top che prosegue la fase di consolidamento che ha caratterizzato l’ultimo mese. Basti pensare che a partire dal 3 aprile tutti i prezzi di apertura e chiusura sono posizionati in uno stretto range di 350 punti fra 21.650 e 22.000.

E’ molto evidente l’equilibrio fra acquirenti e venditori nell’incertezza se la fase attuale sia una accumulazione o distribuzione. Sta di fatto che graficamente la stagione dei dividendi che entrerà nel vivo lunedì (con Fiera Milano 0,13 euro, Italmobiliare 0,55, Openjobmetis 0,23 e Piovan 0,15 euro) e culminerà con lo stacco di diverse Blue Chips previsto per lunedì 20, lascerà dei segni sul grafico con le classiche aperture in gap down.

Operativamente, l ’andamento di Piazza Affari nei primi 4 mesi dell’anno ricalca l’inizio del 2015! Anche in quel caso ci fu un inizio a spron battuto con l’indice che si apprezzò del 17.5% circa nei primi quattro mesi. L’anno però si concluse con un più ridotto +12.66% a causa delle vendite che scattarono più copiose ad agosto e dicembre!
Nei 2 successivi quadrimestri del 2019 ci attendiamo un “Flight to quality” con gli investitori che andranno a premiare solo le storie di maggiore qualità.

Detto ciò è veramente difficile fare previsioni di medio lungo termine in quanto è ormai evidente che l’andamento dei mercati è condizionato fortemente dalle politiche monetarie delle banche centrali (il 6 giugno si riunisce la Bce e poi il 19 la Fed). Inoltre diversi eventi nelle prossime settimane sono in grado di condizionare l’evoluzione dei prezzi a cominciare dall’esito delle elezioni europee.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo fra le idee di trading:

Tenaris disegna un interessante Pull Back. Il completamento del pattern, con l’interruzione della serie di massimi giornalieri decrescenti (ovvero il superamento di 12.2 euro) potrebbe richiamare un importante flusso di acquisti.

Ci attendiamo grande volatilità su Telecom Italia che disegna un potenziale 1-2-3 Low . Il completamento del pattern (con il superamento di 0.505 euro) fornirà un solido segnale di inversione.

Fca esplode nella volatilità a seguito della pubblicazione dei risultati. Possibile un ulteriore allungo verso 14.9 euro.

Prysmian mostra crescente forza relaitva che archivia la terza settimana positiva consecutiva, che riporta i prezzi a contatto con la trendline ribassista scaturente dai massimi di gennaio 2018. Il superamento di questo livello, fornirà un interessante segnale di inversione.

Datalogic si riporta a contatto con il supporto in area 19.7 euro, che per diverse volte nelle ultime settimane si è opposta alla discesa dei prezzi. Possibile un tentativo di rimbalzo su questo livello.