Btp o Bund? … Meglio l’oro!

Gli italiani, si sa, sono affezionati alle obbligazioni: chi si ricorda le cartelle del Credito Fondiario? Ancor di più quando le obbligazioni si chiamano titoli di Stato. Però molti dubbi si sono affacciati in questi ultimi anni nei “BOT People”: i titoli di Stato hanno subito forti fluttuazioni e, se ci si trova nella condizioni di non poterli portare a scadenza, le perdite sul capitale possono essere dolorose.

Al tempo stesso abbiamo sentito parlare sempre più insistentemente di insostenibilità del debito pubblico e sebbene l’Italia a differenza di altri paesi al mondo, Germania compresa, non siano mai andati in bancarotta, un po’ più di rischio c’è.

Ecco allora la soluzione: non comprare Btp, anche se hanno rendimenti interessanti, e rivolgersi ai più sicuri Bund tedeschi. Ma se si guarda meglio i rendimenti si scopre che acquistare un Bund decennale significa accollarsi un rendimento negativo: cioè una perdita. Detto in altre parole: prestiamo al Governo tedesco e questo per ringraziamento dopo dieci anni ci restituisce meno soldi di quanto gli abbiamo prestato. Siamo in un mondo che gira alla rovescia…

Ma allora è meglio investirere in Btp o Bund? Per rispondere a questa domanda abbiamo preparato il grafico qui sopra. La finestra visualizzata è di un anno, abbiamo parametrato a livello 100, per renderli confrontabili, lo spread Btp-Bund (la differenza tra i rendimenti dei titoli decennali italiano e tedesco esprime la percezione di rischio dei titoli italiani da parte del mercato) con una linea rossa e l’oro in euro l’oncia con una linea verde.

Come possiamo osservare lo spread è stato molto volatile, con oscillazioni molto pronunciate (30% in aumento e 15% in diminuzione rispe.o al livello iniziale di 100). La notevole volatilità che notiamo può anche essere un’opportunità per chi sta nelle sale operative dei mercati, ma per l’investitore che vorrebbe un calmo rendimento senza patemi si trasforma in rischio allo stato puro.

Se guardiamo alla curva dell’oro invece scopriamo che questo è stato molto più stabile con un graduale apprezzamento. Proprio quello che serve a un investitore. Se allora torniamo alla domanda: è meglio investirere in Btp o Bund? La risposta è: meglio l’Oro!

A cura di OroVilla