C’è del valore nelle banche e negli asset manager

Mentre i mercati globali corrono, il settore finanziario insegue. In questo spazio fra i due, dicono gli analisti di Morningstar, si creano opportunità per investire nel segmento bancario e in quello delle società di asset management. L’indice Morningstar Global markets da inizio anno (fino al 13 marzo e calcolato in euro) ha guadagnato il 12,57%, recuperando largamente la perdita del -5,27% fatta segnare nel 2018. Diversa la situazione del paniere Morningstar Global financial market che, salito dell’11,46% da inizio gennaio, non è ancora riuscito a compensare il -9,5% fatto segnare l’anno scorso.

Indice Morningstar global financial services (in blu) e Morningstar Global markets (in verde)
ita

Fonte: Morningstar Direct

“Il comparto finanziario sta facendo peggio del paniere generale a causa del raffreddamento delle attese su possibili nuovi rialzi dei tassi di interesse”, spiega Michael Wong, Director della ricerca equity sui servizi finanziari di Morningstar. “Questo elemento ha effetto soprattutto sulle banche. A questo va unita la fase difficile che hanno attraversato i mercati fra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 e che, di solito, colpisce le società di asset management”.

In una situazione del genere si è creata una sacca di opportunità proprio in questi due segmenti dove più della metà dei titoli coperti dalla ricerca Morningstar ha rating di quattro e cinque stelle (vedi grafico sotto)

ita2

Fonte: Morningstar Direct

Tassi fermi
Per quanto riguarda i tassi, la situazione di calma dovrebbe durare ancora almeno fino alla fine del 2019. La Federal Reserve ha annunciato di voler tenere un atteggiamento “paziente” riguardo al costo del denaro che resta così nella forchetta compresa fra il 2,25% e il 2,5%. Nel Vecchio continente l’ultima riunione della Banca centrale europea ha lasciato intendere che non ci saranno manovre in questo senso, almeno fino a quando Mario Draghi resterà alla guida dell’Eurotower (la fine del mandato è prevista per il 31 ottobre 2019). La Bank of Japan, intanto, non perde occasione per ribadire che non intende cambiare la politica dei tassi negativi.

Tassi Fed, BoJ e Bce a confronto
ita3

Fonte: Morningstar Direct

Sul fronte degli andamenti azionari le cose stanno andando più velocemente. Le stime di price/fair value dell’universo coperto dalla ricerca Morningstar a livello globale sono a quota 0,96 a indicare che le azioni hanno raggiunto valutazioni che lasciano qualche margine di crescita (vedi grafico sotto aggiornato al 13 marzo 2019).

ita4

Fonte: Morningstar.com

Nella tabella in basso sono elencati i fondi della categoria Morningstar equity Financial services con l’esposizione netta a banche e società di asset management.

ita5

Fonte: Morningstar Direct

Profilo autore