Dax a braccetto con l’Orso

Settimana difficile per il principale listino tedesco, con il Dax future scadenza giugno 2018 arrivato a perdere oltre il 2,80% nelle ultime sedute.

Del resto, era prevedibile che gli scossoni causati dalla crisi politica di casa nostra avrebbero avuto impatto sulle altre piazze europee; avevamo però segnalato come, dopo la recente salita, il mercato si stava accingendo a ritestare livelli estremamente sensibili.

In area 13.170 abbiamo osservato il test della trendline ascendente, ex supporto al trend primario, divenuta ora resistenza. Tali livelli hanno ostacolato ulteriori acquisti, dando inizio al movimento correttivo ancora in corso.

Sempre in congruenza con il quadro fornito nelle precedenti analisi, è da sottolineare come la rottura del supporto a 12.920 stia favorendo per ora il perdurare della debolezza; a tal proposito il mercato ha già raggiunto il target naturale di prima correzione, identificato nel supporto in area 12.670 punti.

Nel breve periodo suggeriamo di monitorare le dinamiche di prezzo intraday, poiché non escludiamo che nella giornata odierna (di venerdì) il mercato possa provare a spingersi verso i minimi settimanali, effettuando magari un falso break out dei minimi prima di partire con un veloce recupero.

Tale situazione potrebbe fornire la spinta necessaria per effettuare cauti acquisti in intraday, con target al momento piuttosto stretti in area 12.700.

Affinché si possa assistere a un recupero più corposo, sarà necessario un recupero dei massimi di questa settimana, ovvero a quota 12.860 punti.

A cura di Filippo Giannini, Market Strategist TradingFacile

Profilo autore

Filippo Giannini
TradingFacile