Dax ancora in discesa

Il future sul Dax scadenza giugno 2019 prosegue la discesa, ben al di sotto del supporto ascendente che delimitava il trend di quest’anno. Nel dettaglio, giovedì, dopo un avvio a 11.860 e un minimo a 11.849, il derivato era tornato fino a 11.922, chiudendo a 11.901 punti. Riallontanandosi quindi dalla media mobile a 21 sedute che passa ora a 12.096 punti, mentre lo Stocastico fa ritorno sotto la linea mediana ed è anche sotto la sua trigger. La media mobile a 200 sedute passa invece a 11.623 punti.

Nel breve, il recupero di area 11.900 punti sarebbe ora un tentativo per il future di fermare la discesa, e avrebbe come target successivi a 11.915, 11.930 e 11.950 punti, quindi a 11.970, 11.985 e 12.000 punti. Infine a 12.015, 12.030 e 12.050 punti. Per contro, la violazione di 11.880 segnalerebbe l’avvio di una flessione di breve in direzione di 11.860, 11.840, 11.820 e 11.800; poi 11.780, 11.760, 11.745, 11.730, 11.715 e la soglia di 11.700 punti.