EuroStoxx50 sui minimi di novembre 2016

La lunga candela nera di giovedì 6 dicembre ha spinto il future sull’EuroStoxx 50 scadenza dicembre 2018 a violare quota 3.100 e tornare sui minimi di due anni fa. Nel dettaglio, dopo un avvio a 3.145 e un top a 3.145 il derivato è tornato fino a 3.031, chiudendo a 3.086 punti. Nel frattempo lo Stocastico è ben sotto la propria trigger line e vicino alla zona di ipervenduto, mentre la media mobile a 21 sedute si posiziona ora a 3.170 punti.

Il derivato, con il recupero di 3.100 (target intermedi a 3.075 e 3.090) potrebbe ora provare a tornare verso i target successivi a 3.120, 3.135 e 3.150; poi 3.165, 3.180 e 3.200; poi 3.215, 3.230, 3.250, 3.265, 3.280, 3.290 e 3.300 punti. Per contro, la violazione di 3.030 farebbe scattare gli short di breve e troverebbe i primi supporti a 3.015 e 3.000 punti. Poi 2.985, 2.975 e 2.960 punti.

Commenta per primo su "EuroStoxx50 sui minimi di novembre 2016"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*