Exor, attenti ai supporti

Nonostante le tensioni politiche in corso in Italia, le quotazioni di Exor hanno dimostrato una forza molto significativa nelle ultime giornate: dai massimi di inizio maggio 2018 in area 66,40€, i prezzi hanno generato una correzione di circa 10 punti percentuali.

Dal grafico allegato è possibile notare ed individuare una trendline di lungo periodo passante quasi in prossimità degli ultimi scambi battuti dalle azioni, passante in area 58,60€ circa. Possibili riferimenti statici più significativi invece, sono individuabili su prezzi leggermente inferiori. 56.70€ è il primo tra questi.

Monitorare quindi tali livelli di supporto potrebbe creare occasioni di acquisto sul titolo, che potrebbe successivamente tornare sui livelli dei massimi di periodo in area 66-66.50€.

Un’inversione di tendenza, che potrebbe compromettere invece il movimento primario in essere, si verificherebbe qualora il close su base settimanale dovesse scendere al di sotto dei 54.60€: questo potrebbe indebolire il quadro tecnico, aprendo le porte ad ulteriori discese verso la quota dei 50€ per azione.

A cura di Francesco Cerulo, Visionforex.Info
 

Profilo autore

Francesco Cerulo
Visionforex.Info