Fiera Milano in forte crescita

Il Gruppo Fiera Milano è uno dei principali operatori integrati del mondo nel settore della gestione e organizzazione di manifestazioni fieristiche e congressi.

Il Bilancio 2017 del Gruppo ha registrato risultati in forte crescita rispetto all’esercizio precedente ed il ritorno all’utile sancendo così una svolta rispetto all’andamento dell’esercizio precedente che, oltre ad aver evidenziato risultati economici negativi, è stato caratterizzato dall’avvio di una procedura di amministrazione straordinaria. La procedura è stata revocata nel settembre del 2017 grazie ad una serie di iniziative volte ad ottimizzare, correggere ed introdurre nuove regole per una più efficace e sicura gestione delle attività, basate sull’introduzione di nuovi modelli e metodologie di lavoro.

Dati economico-patrimoniali:


Fonte: Società

 Fonte: Società

L’analisi dei dati economici evidenzia un chiaro segnale di discontinuità nei due esercizi confrontati con una crescita dei ricavi ed un ritorno in black dei principali indicatori di marginalità. L’EBIT, ancora sottotono rispetto alla sua incidenza marginale, è appesantito oltre che dagli Ammortamenti anche dalle Rettifiche di Attività Finanziarie pari a 2,8 milioni di euro che hanno riguardato, a seguito di impairment test, principalmente il marchio Business International di Fiera Milano Media SpA per oltre 1,2 milioni di euro, ed i marchi della Capogruppo Bias, Fluidtrans Compomac e NF Travel & Technology Event per circa 1,5 milioni di euro. La stessa voce di Conto economico nell’anno 2016 evidenziava rettifiche di valore su avviamenti e marchi pari a 12,8 milioni di euro.

Brillante l’andamento patrimoniale che vede un sostanziale azzeramento dell’indebitamento finanziario con un Gearing Ratio che passa da un preoccupante 62% del 2016 ad un eccellente 1% del 2017, riducendo in maniera notevole la ponderazione del rischio finanziario da applicare nella valutazione del Gruppo.

Ratios:


 Elaborazioni su dati societari

L’analisi dei multipli, calcolata nell’ultimo esercizio sui prezzi odierni, lascia intravedere una fase di sopravvalutazione che è giustificabile dalle aspettative di ulteriore miglioramento per l’esercizio in corso. La guidance aziendale, esprime “aspettative positive per l’andamento della gestione, che è stato confermato dalle manifestazioni che si sono tenute in Italia nella prima parte dell’anno in corso con segnali incoraggianti in termini di espositori e visitatori. Il Gruppo prevede per l’esercizio 2018 un EBITDA in un range di 15-17 milioni di euro, in miglioramento rispetto al precedente esercizio, anche grazie ad importanti azioni di razionalizzazione di costi…”.

Sulla base di tali indicazioni e su aspettative di persistenza nella struttura patrimoniale del Gruppo, del venir meno delle Rettifiche di attività finanziarie, con conseguente incremento dell’EBIT e dell’Utile Netto, è possibile osservare come ci si trovi in uno scenario di equilibrio dei valori di prezzo attualmente espressi.

ANALISI OPERATIVA

Fiera Milano

Fonte: FIDA

Le quotazioni del titolo Fiera Milano, tornato ad aprile del 2018 nel segmento STAR, hanno evidenziato una vigorosa ripresa dai minimi del Dicembre 2016, con una performance del +100% negli ultimi diciotto mesi. L’accelerazione del settembre 2017, coincidente con l’uscita dall’amministrazione straordinaria ha consentito di violare la trendline ribassista che ha delimitato il periodo di “crisi” con successivo pull-back di conferma. Le quotazioni sono ora giunte al test del massimo relativo e pivot high operativo a 2,49 euro dal cui superamento potrebbe derivare una ulteriore accelerazione verso l’area dei 2,80 euro, coincidente con la proiezione a 1,618 del movimento di accumulazione registrato nel dicembre 2017. Una discesa al di sotto della media mobile a 30 periodi transitante a 2,20 euro, viceversa, negherebbe l’impostazione rialzista di breve termine riproponendo uno scenario di neutralità operativa di breve termine.

A cura di Gerardo Murano, Consulente Finanziario Indipendente

Iscriviti a ITForum Rimini. Clicca qui.

Il programma

Profilo autore

Gerardo Murano
Consulente finanziario indipendente