Ftse Mib a zonzo in laterale

E’ facile notare come la fascia di oscillazione laterale 22.800 – 22.000 punti sul future sull’ indice Ftse Mib 40 sia molto lunga e precisa (Figura 1)

Figura 1. Future FtseMib40 – grafico settimanale.

Sono infatti ben ventinove settimane che i prezzi, salvo brevi escursioni al di fuori delle bande, rimangono compressi entro i sopracitati livelli

Ciò non è per niente anomalo: sappiamo bene che il mercato resta in laterale all’ incirca per il 90% del suo tempo.

Altrettanto normale è però attendersi una fuoriuscita violenta e direzionali da tale fascia.

In quale direzione?

Allargando un poco il quadro possiamo osservare come ci troviamo in prossimità di resistenze, poste a 23.700 punti di fib, per la precisione, addirittura storiche, ovvero mai superate negli ultimi dieci anni e, per di più, dopo un movimento di risalita ininterrotto di oltre una anno e quattro mesi.

Figura 2. Future FtseMib40 – grafico settimanale.

Difficile che il Ftse Mib trovi la forza di superare tali resistenze o, quanto meno, lo deve dimostrare.

Tra i titoli:

E arrivato il momento di prendere posizione su Digital360. La discriminante sarà la rottura o meno della trend line di prezzi che delimita la direzione ribassista (Figura 3)

Figura 3. DIGITAL360 – grafico settimanale.

Venisse rotta, come sembra attualmente, si genererebbe un long con entrata a 1,25 a stop-loss a 1,14.

Primi obiettivi papabili, area 1,33.

E’ invece ancora presto, sempre a proposito di titoli sottili, per DominionHostingHolding.

Volumi e trend line non sono ancora favorevoli all’ inversione (Figura 4).

Figura 4. DOMINIOHOSTINHOLDING – grafico settimanale.

Per questo motivo niente long ma neanche short perché il ribasso è eccessivamente “tirato”.

A cura di Fabio Pioli, Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Profilo autore

Fabio Pioli
Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)