Ftse Mib in recupero: ora il test delle trimestrali Usa

Il FtseMib disegna una black spinning top che archivia la seconda settimana positiva consecutiva e arrotonda il bilancio delle prime otto sedute dell’anno al +5.27%. I principali indici mondiali mostrano una certa brillantezza scommettendo su un imminente accordo fra Cina e Usa sulla questione dazi. Graficamente i prezzi si riportano sulla parte superiore del rettangolo che li ingabbia da 62 sedute fra area 18.000 e 19.700 punti: solo la fuoriuscita da questo box ci riproporrà una “fase trending” del mercato. Settimana prossima l’andamento dei mercati sarà condizionato dalle trimestrali Usa con le prime Blue Chips che pubblicheranno i risultati; in particolare seguiremo Lunedì: Citigroup; Martedì: Delta Air Lines, Jp Morgan Chase e Wells Fargo; Mercoledì: Alcoa, Bank Of America, Blackrock e Goldman Sachs. Giovedì: American Express, Morgan Stanley e Netflix.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

Ferragamo rimbalza sul supporto in area 17.1 euro disegnando una interessante Long white. Possibile intervenire sulla conferma del segnale che si avrà con il superamento di 17.8 euro

Torna al centro dell’interesse del mercato FCA (+8.39% nelle ultime 5 sedute) che disegna una white spinning stop con volumi e volatilità crescente. I prezzi testano la trendline scaturente dai massimi toccati il 1° giugno a 20.15 euro. Il superamento di questo livello, fornirà un interessante segnale di inversione

Campari mostra eccellente forza riportandosi a contatto con la resistenza chiave passante in area 7.85 euro. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista

Rimane nel mirino degli acquirenti anche Terna che si riporta a contatto con i massimi assoluti toccati il 14 novembre a 15.34 euro. Il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti

Grande forza  anche per StM che chiude la sesta seduta positiva consecutiva archiviando la miglior settimana delle ultime 10 (+12.55%). Attendiamo un veloce pull back al fine di individuare un punto di ingresso a più basso rischio

Lunedì ci attendiamo volatilità su Telecom in attesa del Cda per decisione su richiesta assemblea Vivendi. I prezzi disegnano un interessante 1-2-3 Low: il completamento del pattern (con il superamento di area 0.512 euro) fornirà un interessante segnale d inversione

Gima, dopo un infinito ribasso, mostra finalmente segnali di “risveglio” disegnando una Long white che esplode nella volatilità e nei volumi (scambiate oltre 235.000 azioni ovvero la quantità più elevata dal 2 novembre). La fuoriuscita dal rettangolo che ingabbia i prezzi da 2 mesi (con il ritorno sopra area 7.5 euro) fornirà l’auspicato segnale di inversione

Commenta per primo su "Ftse Mib in recupero: ora il test delle trimestrali Usa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*