Piazza Affari in una doppia fase laterale. I titoli da monitorare

Il Ftse Mib sta al momento registrando due tipi distinti di processo laterale. Il primo, più allargato, va da 23.700 a 22.000 punti.

Future FtseMib (Fib) – grafico settimanale

Il secondo processo laterale, maggiormente ristretto, varia tra i 22.500 punti verso l’ alto e i 21.150 circa in basso.

Future FtseMib (Fib) – grafico giornaliero

Il primo dura da ben 46 settimane (quasi un anno) mentre il secondo da “sole” 45 sedute (quindi oltre due mesi). Questo sta a testimoniare un paradosso dei mercati finanziari: la persona media è attratta dalle oscillazioni di Borsa, che però avvengono solo molto, molto di rado. Il resto è stasi e movimento laterale.

Con l’ulteriore paradosso che, quando, nel 10% del tempo, il movimento veramente parte, chi è dalla parte giusta rimane spiazzato ed esce subito dal mercato perché non abituato. Mentre chi si trova dalla parte sbagliata rimane spiazzato e resta pesantemente in perdita per (nella migliore delle ipotesi) molto tempo, sempre perché non abituato. In psicologia è un effetto che si chiama, generalmente, bias di conferma.

Rientrando nel campo dell’analisi tecnica, Digitouch è in un trend ribassista che da diversi mesi si è fermato.

Digitouch – grafico mensile

Riprenderebbe indubbiamente la discesa se dovesse rompere su base mensile il suo supporto posto a 1,28 dando vita ad un segnale short.

Promette qualcosa di meglio Gedi Gruppo Editoriale: il massimo precedente a 0,3625 euro è stato infatti superato in chiusura di candela, condizione per un long è la tenuta della linea di supporto che passa per quota 0,336.

Gedi Gruppo Editoriale – grafico settimanale

Profilo autore

Fabio Pioli
Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)