Piazza Affari prossima a prese di beneficio?

Credo che occorra non farsi ingannare dall’“andirivieni” dei prezzi del future sull’indice italiano di questi giorni. In questa fase di mercato è lecito aspettarsi movimenti di apparente forza come quelli registrati ultimamente che hanno portato i prezzi da area 20.600 ad area 21.200 (Figura 1) ma, attenzione, potrebbero non essere né significativi né affidabili.

Figura 1. Future FtseMib– grafico giornaliero

Rimaniamo infatti pur sempre in un’ area sia di resistenze sia di obiettivi, con un’unica, a mio avviso, conclusione: comprare qui non presenta alte probabilità di successo. Diverso potrebbe essere comprare una volta che i prezzi si appoggiassero sui supporti, uno in area 20.400, il secondo presso i 19.800 punti (Figura 2), purché in presenza di un segnale sul momento.

Figura 2. Future FtseMib – grafico settimanale

Insomma, a meno di clamorosi colpi di fortuna per i rialzisti, sembra più probabile che questi livelli, percentuale in più percentuale in meno, trovino prese di beneficio da parte dei grossi operatori.

Anche il titolo Portobello è incorso in una fase di presa di beneficio per poi consolidare. Ne è stata data prova grafica dalla violazione ribassista della prima linea di supporto (Figura 3).

Figura 3. Portobello – grafico giornaliero

Poiché i primi obiettivi di 4,57 sono ancora da raggiungere, lo short potrebbe essere ancora valido. Unico problema: lo stop-loss a 6,38 euro produrrebbe un rapporto rischio/rendimento particolarmente basso nel caso della tenuta del supporto di area 4,57.

Un titolo che non è impostato male è Vetrya. Una figura a cuneo come quella indicata in Figura 4 è spesso portatrice di una continuazione di trend. Tuttavia ci si sentirebbe più tranquilli a comprare il titolo sui supporti che adesso passano per area 5,52

Figura 4. Vetrya – grafico giornaliero

Long condizionato al raggiungimento e tenuta di tali livelli, dunque.

Profilo autore

Fabio Pioli
Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)