Ftse Mib senza fiato

A proposito di future del Ftse Mib vogliamo evidenziare come il momento attuale sia importante, cruciale, decisivo.

Gli aggettivi non bastano a sottolineare la rilevanza delle resistenze attuali, poste a 23.700 punti circa di future sull’ indice italiano Ftse Mib 40.

Queste infatti derivano dall’ unione di massimi di lunghissimo periodo, che definire come “storici” è riduttivo (Figura 1).

Figura 1. Future FtseMib40 – grafico mensile.

Avrà il mercato la forza di romperle?

Chi scrive non ci scommetterebbe più di tanto. Anzi, per nulla.

Ciò perché per avere le probabilità a proprio favore un operatore di borsa deve disporre di regole chiare e una di queste è: mai comprare in “iper-comprato”.

Una fase di iper-comprato di identifica da vari elementi. Uno di questi è il tempo di salita rispetto a quello di discesa: un mercato che sale da 1 anno e 4 mesi e storna per solo 3 mesi è ancora un mercato sopravvalutato.

Figura 2. Future FtseMib40 – grafico mensile.

Entreremo dunque short? Sì condizionato.

La condizione è che si verifichi un segnale che ci faccia riconoscere le probabilità a favore.

Parliamo di short anche per Aquafil, matricola a Piazza Affari.

Il suo grafico vede una Figura a cuneo, o bandiera, che, se bucata verso il basso rappresenterebbe una buona occasione di vendita.

Il prezzo di vendita è 12,21, lo stop-loss 12,61 mentre gli obiettivi non sono univoci. Quello più prossimo appare essere il supporto di 11,92 euro (Figura 3).

Figura 3. AQUAFIL – grafico giornaliero.

C’ è voglia di riscossa per Ovs dopo lo scivolone del mese scorso ma non tale da rappresentare una “opportunità imperdibile”.

Il titolo mostrerebbe infatti segnali positivi solo se recuperasse la linea di tendenza che attualmente passa per 4.50 euro (Figura 4).

Figura 4. OVS  – grafico settimanale.

Attenzione però perché, così come un miraggio, sembra vicina ma potrebbe allontanarsi gradualmente: la  trend line  è infatti decrescente e il suo raggiungimento potrebbe avvenire anche in là nel tempo.

Niente short dunque ma il long è, almeno a nostro giudizio, prematuro.

A cura di Fabio Pioli, Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)

Iscrivi a ITForum Rimini. Clicca qui.

Il programma

Profilo autore

Fabio Pioli
Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)