Il Dax torna sotto quota 10.900 punti

Il future sul Dax scadenza marzo 2019 viene bloccato dalla resistenza di area 11.000 punti che interrompe – almeno per il momento – il recupero in atto e fa scivolare il derivato anche sotto quota 10.900 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 10.973 e un top a 10.973, il derivato è tornato fino a 10.830, chiudendo a 10.893 punti. Nel frattempo la media mobile a 21 sedute passa ora a 10.735 punti, mentre lo Stocastico è ancora sopra la sua trigger e già in zona di ipercomprato.

Il recupero di area 10.900/20 punti sarebbe ora un tentativo di continuazione del recupero in atto e avrebbe come target successivi 10.920, 10.940, 10.960, 10.975, 10.990 e 11.000 punti. Ancora, 11.015, 11.030 e 11.050 punti, infine 11.070, 11.085 e 11.100 punti. Per contro, la violazione di 10.885 segnalerebbe la ripresa della flessione in direzione di 10.870, 10.855, 10.840, 10.820 e 10.800, 10.780, 10.765 e 10.750; poi 10.735, 10.720 e 10.700 punti. Infine a 10.685, 10.670, 10.650 punti, 10.635, 10.620 e 10.600.

Commenta per primo su "Il Dax torna sotto quota 10.900 punti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà mostrato.


*