La calma prima della tempesta a Piazza Affari?

A mio avviso si sta prospettando qualcosa di importante per questa estate a Piazza Affari. È un sentore, non ancora confermato, naturalmente, che deriva non solo dal fatto che il mercato italiano, con il suo future (il Fib), si trova in una fase laterale compresa tra 23.700 e 22.000 punti base da moltissimo tempo (43 settimane) ma anche dalla circostanza che le oscillazioni si stanno ulteriormente smorzando.

Il future sull’indice FtseMib (Fib) – grafico settimanale

Il principio nascosto è questo: minori sembrano le opportunità e minore l’azione in vista più occorre tenersi pronti perché le oscillazioni ci saranno e l’azione avverrà. Stiamo tenendo maggiormente in osservazione il lato short del mercato. Il motivo è che il movimento principale è quello che per adesso comanda. Ed è short, anche se nulla è definito, per ora, come detto.

Il future sull’indice FtseMib (Fib) – grafico settimanale

In questo scenario, mantiene una certa forza il titolo Technogym. Per disporre di maggiori conferme sarebbe meglio però osservare un superamento delle resistenze poste a 10,53 euro ma l’idea di trading è long, poiché il titolo sembra formare quella che si chiama flag di continuazione. Stop-loss a quota 9,65.

Il grafico di Technogym

Attenzione al doppio massimo su Beni Stabili. È ancora presto per sentenziare che tale figura fermerà i prezzi ma se si dovesse verificare una rottura della trend line nel grafico sottostante, tale evenienzerebbe una conferma. Nel dettaglio, l’operatività è Short in tal caso sotto quota 0,7038 con stop-loss a 0,794 euro.

Il grafico di Beni Stabili

Profilo autore

Fabio Pioli
Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)