L’oro rialza la testa

Dopo essersi avvicinato alla media mobile a 21 sedute, al momento passante per 1.305 dollari per oncia, il prezzo spot dell’oro ha beneficiato di un’inversione rialzista che favorisce il proseguimento dell’uptrend di fondo in atto dalla fine dello scorso mese di ottobre e archivia la correzione di breve termine.

Dal punto di vista operativo, dollaro permettendo, al rialzo (agevolato anche dall’ancora ampia distanza dalla zona di ipercomprato dei principali indicatori tecnici) i prossimi obiettivi del lingotto sono individuabili in prima battuta a quota 1.330 e, successivamente, nell’area compresa tra i 1.340 e il top a 1.365 dollari per oncia. Di fondamentale importanza però posizionare un rigido livello di stop loss a quota 1.305, sostegno al di sotto del quale si profilerebbe l’inizio di una nuova discesa con obiettivi in zona 1.280.

Al rialzo sull’oro a Piazza Affari è disponibile una serie di Etc: Etfs Eur Daily Hedged Gold, l’Etfs Physical Gold, Etfs Gold Bullion Securities, Etfs Gold, Lyxor Etn Gold, Etfs Daily Leveraged Gold, Etfs 3x Daily Long GoldSg Etc Gold +3x Daily Lever CollateralBoost Gold 3x Leverage Daily.

Mentre al ribasso sono disponibili questi Etc: Etfs 1x Daily Short Gold, Sg Etc Gold -1x Daily Short Collateral, Boost Gold 3x Short Daily, Etfs 3x Daily Short GoldSg Etc Gold -3x Daily Short Collateral.