Non si ferma la corsa dell’oro

Non si ferma la corsa dell’oro, che in settimana ha oltrepassato anche la resistenza statica di breve termine a 1.320 dollari per oncia, proseguendo così nell’uptrend all’interno del canale rialzista iniziato a metà novembre nonostante i principali listini azionari mondiali non stiano certo soffrendo e il dollaro sia in trading range da ottobre. Segno che le classiche correlazioni sono, almeno in questa fase, venute meno.

Dal punto di vista operativo, i prossimi obiettivi tecnici del prezzo spot del lingotto sono individuabili in prima battuta a quota 1.360 e, in seguito, nell’aera compresa tra i 1.380 e la soglia dei 1.400 dollari per oncia.Di fondamentale importanza però posizionare un rigido livello di stop loss (o stop and reverse) a quota 1.320, sostegno al di sotto del quale si profilerebbe l’inizio di una nuova discesa con obiettivi a 1.300 prima e in zona 1.280 poi.

Al rialzo sull’oro a Piazza Affari è disponibile una serie di Etc: Etfs Eur Daily Hedged Gold, l’Etfs Physical Gold, Etfs Gold Bullion Securities, Etfs Gold, Lyxor Etn Gold, Etfs Daily Leveraged Gold, Etfs 3x Daily Long GoldSg Etc Gold +3x Daily Lever CollateralBoost Gold 3x Leverage Daily.

Mentre al ribasso sono disponibili questi Etc: Etfs 1x Daily Short Gold, Sg Etc Gold -1x Daily Short Collateral, Boost Gold 3x Short Daily, Etfs 3x Daily Short GoldSg Etc Gold -3x Daily Short Collateral.