Oro al test della soglia dei 1.300 dollari per oncia. I prossimi target e gli Etc a Milano

L’oro rialza la testa in Borsa. Dopo il completamento di un doppio minimo a 1.265 dollari per oncia, il prezzo spot del lingotto ha beneficiato di un rimbalzo tecnico che ha riportato i corsi a oltrepassare a quota 1.290 la trendline discendente che da metà febbraio impediva ai corsi di recuperare terreno. Un movimento poi confermato anche dall’incrocio al rialzo a quota 1.292 della media mobile a 50 sedute.

I prossimi obiettivi tecnici dell’oro

Dollaro permettendo, il primo cruciale ostacolo (il cui sorpasso è ancora da confermare) è la soglia tecnica e psicologica dei 1.300 dollari per oncia. Oltre, i successivi target sono individuabili prima in zona 1.320/1.325 e, in seguito, a ridosso del top dello scorso febbraio in area 1.340/1.345. Di fondamentale importanza però posizionare un rigido livello di stop loss a quota 1.280, dove passa la media mobile a 21 giorni, sostegno al di sotto del quale si profilerebbe l’inizio di una nuova discesa.

Al rialzo sull’oro a Piazza Affari è disponibile una serie di Etc: Etfs Eur Daily Hedged Gold, l’Etfs Physical Gold, Etfs Gold Bullion Securities, Etfs Gold, Lyxor Etn Gold, Etfs Daily Leveraged Gold, Etfs 3x Daily Long GoldSg Etc Gold +3x Daily Lever CollateralBoost Gold 3x Leverage Daily.

Mentre al ribasso sono disponibili questi Etc: Etfs 1x Daily Short Gold, Sg Etc Gold -1x Daily Short Collateral, Boost Gold 3x Short Daily, Etfs 3x Daily Short GoldSg Etc Gold -3x Daily Short Collateral.