Prova di energia per Enel

Le quotazioni del titolo Enel riescono a mantenere un’intonazione “non negativa” nelle ultime settimane, continuando a dare solidità al trend primario in essere, partito ormai 12 mesi fa.

Nelle ultime settimane il titolo ha corretto dai massimi raggiunti sul finire del 2017 e successivamente ha creato una zona di accumulazione che sta richiamando i compratori: quali i possibili segnali di conferma rialzista? Il superamento, confermato al close, di area 5,00€ può sottolineare la forza degli acquisti, i quali potrebbero aprire ulteriori allunghi verso area 5.12€ prima e successivamente 5.25€. Ancora presto per citare un possibile attacco ai massimi di periodo.

Pericolosi invece le discese al di sotto degli ultimi minimi di periodo individuabili in area 4.65€, i quali potrebbero generare discese in area 4.42€.

Italgas vede le sue quotazioni al test di un livello statico molto importante: come è possibile notare dal grafico allegato, l’area di prezzo su cui si sono portate i prezzi, risulta essere una resistenza di periodo da non sottovalutare.

Il superamento confermato al close dei 4.88€, può confermare la forza rialzista: è possibile notare come nelle ultime 2 settimane si sia creata anche una flag laterale. Qualora quindi, i prezzi confermassero il break della resistenza di breve termine della stessa lateralità, ci sarebbero tutti i presupposti per vedere un allungo verso i 5.03€ prima 5.10€ poi.

L’incertezza diventerebbe più forte, qualora avvenisse un failure breakout del livello citato poco fa, il quale potrebbe riportare le quotazione nel range delle ultime sedute.

Pericolo con discese dei prezzi inferiori ai 4.65€.

A cura di Francesco Cerulo, Visionforex.Info

 

 

 

 

 

 

Profilo autore

Francesco Cerulo
Visionforex.Info