Rimbalzo del Dax ma quadro fragile

In un’ottava iniziata in maniera non entusiasmante, con l’aggiornamento dei minimi di breve a 11.706 punti, abbiamo assistito a una decisa reazione partita da area 11.800 punti. Su questi livelli-termometro, già identificati settimana scorsa, abbiamo osservato il completamento di un modello 1-2- 3 High di Joe Ross, pattern di chiara implicazione rialzista. Il completamento del pattern è coinciso con la rottura della resistenza a 12.050, punto di innesco di un più ampio recupero terminato per ora in area 12.130 punti.

A seguito dell’evoluzione del quadro tecnico, è possibile che il rally prosegua in estensione almeno fino a 12.250; va evidenziato altresì come ora il mercato stia entrando in una zona calda, compresa tra 12.160 e 13.370 punti. Su questi livelli potremmo infatti osservare una nuova inversione di rotta, con i venditori di nuovo farla da padroni.

Da oltre un mese a questa parte assistiamo infatti ad un mercato che vende i massimi su base settimanale, ragion per cui se i livelli di resistenza sopra citati
dovessero tenere a freno nuovi acquisti, potremmo assistere ad un’ulteriore discesa; in questo scenario i nuovi ribassi potrebbero estendersi fino ad area 11.450 punti, dove segnaliamo un significativo supporto.

Viceversa se il mercato dovesse mostrare la volontà di riuscire quantomeno a consolidare ai prezzi attuali, la mossa potrebbe costituire un viatico per il recupero
di livelli maggiormente significativi in ottica rialzista, in primis 12.600 punti.

A cura di Filippo Giannini, Strategist TradingFacile

Profilo autore

Filippo Giannini
TradingFacile