Sell in may and go Huawei

La storia dei mercati borsistici ha generato negli anni una serie di frasi che indicano dei momenti particolari che la ripetizione statistica ha posto come base di commento in alcune situazioni. Quella più comune nel mese di maggio, mese che precede il periodo estivo, cita che si vende e poi si sta fuori in vacanza.

Anche quest’anno la statistica conferma che le vendite prevalgono ed i mercati azionari hanno manifestato nelle ultime sedute una fase di debolezza, complici le attese politiche delle prossime elezioni in Europa e soprattutto le tensioni internazionali tra Stati Uniti  e Cina.

Su quest’ultimo punto le questioni aperte sono molteplici, passando dai dazi sui prodotti importati per limitare la concorrenza delle merci cinesi, alle questioni di sicurezza nazionale, dove il colosso di telecomunicazioni cinese Huawei è additato dall’amministrazione americana come un potenziale nemico, non solo dal punto di vista commerciale, ma soprattutto sul fronte politico per la potenzialità di spionaggio dei sistemi con le nuove generazione di telefonia indicate nel sistema 5G.

Sul fronte governativo interno è stata una settimana di transizione in assenza di aste, l’operatività si è quindi concentrata sul secondario con lo spread tra Btp e Bund sulla curva decennale che si è mantenuto mediamente in area 270/275 punti, che significa un rendimento per il nostro benchmark 3% 1/8/2029 (IT0005365165) del 2.65%.

Negli altri paesi dell’eurozona, troviamo il primo titolo di Stato verde con tripla A; ad emetterlo è stata l’Olanda registrando il boom di richieste: il green bond con scadenza a 20 anni  ha raggiunto i 6 miliardi di euro a fronte di richieste per 21 miliardi. Il nuovo strumento finanziario arriva in Europa dopo quell di Francia, Polonia e Belgio. Nello specifico si tratta di un’emissione con scadenza 15/1/2040 e cedola dello 0.5%, isin NL0013552060 e taglio minimo da 1000 euro +1.000.

La russa JSC Russian Railways ha collocato un’obbligazione green con scadenza 8 anni, il 23 maggio 2027, per 500 milioni di euro. Le prime indicazione di prezzo erano in area 2.50%, scesa poi al 2.20% per le richieste che hanno raggiunto 1.6 miliardi di euro. Il titolo (XS1843437036) è stato emesso al prezzo di 100, paga una cedola annaua del 2.20%, lotto minimo 100.000+1.000 e rating Baa2/BBB-.

Acea è tornata sul mercato a distanza di più di un anno dall’ultima emissione e registra un boom di richieste, pari a 3.75 volte l’ammontare offerto, per l’obbligazione da 500 milioni di euro con scadenza maggio 2028 e tasso cedolare dell’1.75%. Il titolo (XS2001278899)   ha un taglio minimo da 100.000 euro e un prezzo di emissione pari a 98.794 che implica un rendimento dll’1.897%.

Thales,  gruppo di elettronica specializzato nell’aerospazionale, ha collocato un’obbligazione senior a tasso fisso dell’importo di 500 milioni di euro. Il titolo (FR0013422052) ha scadenza a tre anni il 31 maggio 2022 ed è stato collocato a un rendimento di 15 punti sopra il tasso midswap. Taglio minimo di negoziazione 100.000+100.000 e rating A2/A-.

Le bollicine approdano sul mercato con successo, infatti la Vranken-Pommery Monopole SA, ha chiuso nel giro di poche ore un collocamento su scadenze diverse adatto anche alla clientela retail per il taglio minimo di sottoscrizione da 1.000. Nel totale si è trattato di tre piccole emissioni con scadenze nel 2022, 2024 e nel 2026 rispettivamente da 50 milioni le prime due e da 45 milioni la più lunga. Cedola del 3% sulla scadenza 2022 (BE0002652338); 3.45% sulla scadenza 2024 (BE0002653344); cedola infine del 3.75% sulla scadenza 2026 (BE0002654359).

Altra piccola emissione subordinata tier 2 per Banca Sistema, con un private placement da 6 milioni di euro della durata di 10 anni con cedola del 7% pagata semestralmente. L’emissione avrà un impatto positivo sul total capital ratio di 43 bps, misurato sull’indicatore a fine marzo che era pari al 13.2%.

Dall’americana Fidelity Natl Info sono stati collocati 1.25 miliardi di euro con scadenza maggio 2027, cedola dell’1.5% e taglio minimo da 100.000 +1.000. Rating Baa2/BBB (XS1843436228)

La banca olandese Nationale-Nederlanden Bank sta collocando un’obbligazione senior a tasso fisso con scadenza 31 maggio 2023 con un rendimento iniziale di 70 punti base sopra il tasso midswap. Lotto minimo di negoziazione 100.000+100.000 e rating A-.

Il più grande produttore di acciaio in Russia Novolipest Steel  si è finanziato sul mercato del dollari. La società ha collocato 500 milioni di dollari con un’obbligazione senior con scadenza 30 maggio 2026 raccogliendo ordini per 1.7 miliardi. Il rendimento è stato inizialmente fissato nel range tra 5% e 5.125%, ma le forti richieste hanno permesso all’emittente di ridurre il rendimento al  4.70%. Il titolo  (XS1843435337) è stato collocato al prezzo di 100 e paga una cedola fissa del 4.70% su base semestrale. Rating BBB- e taglio minimo di negoziazione 200k+1.000.

Profilo autore

Carlo Aloisio
Senior Broker Unicredit