mondo

L’Europa resta dietro ai mercati globali

L’indice del Vecchio continente sale, ma il resto del mondo corre di più. Pesano le preoccupazioni legate al consenso dei partiti populisti. Agli investitori, dicono però i gestori, l’area offre delle opportunità. La Bce, intanto, apre a nuovi tagli dei tassi