Unieuro da long e Cnh Industrial da short: ecco i titoli da monitorare

In questi giorni il piccolo risparmiatore si sta accorgendo che il mercato ha regole oscillatorie. Come è salito, in precedenza, adesso il Ftse Mib scende (Figura 1)

Figura 1. Future FtseMib40 – grafico settimanale.

Poi ci sarà, dopo la discesa, un rimbalzo, e dopo ancora si prenderà la direzione definitiva. Sarà al rialzo oppure al ribasso? Per adesso non lo sappiamo. Sappiamo però dove sono le resistenze (Figura 2) e sappiamo che c’è un gap (di solito i gap vengono chiusi) a 21.400 punti.

Figura 2. Future FtseMib40 – grafico giornaliero.

Quindi, ricapitolando, non sappiamo quando rimbalzerà, non sappiamo da dove rimbalzerà, non sappiamo fino a dove rimbalzerà (le resistenze si abbassano gradualmente con il tempo) ma sappiamo che rimbalzerà e sappiamo cosa fare quando rimbalzerà.

Si vedrà. Nelle sue oscillazioni si sta avvicinando ai supporti di lungo periodo Iren. Troverà lì (area 1,857) i suoi supporti per arrestare le quotazioni in discesa? Anche qui vedremo. Per ora nessun long perché tutte le valutazioni saranno subordinate al comportamento sui supporti.

Figura 3. IREN   – grafico settimanale.

Potrebbe stare creando una base per un rimbalzo Unieuro.

Si sia sempre molto cauti su questi strumenti con bassa liquidità ma, se si osservasse la rottura su base mensile dei 12 euro, considerando i giusti quantitativi, si potrebbe entrare per un long con stop-loss a 10,15 euro.

Ha da poco espresso un segnale short Cnh Industrial. I suoi primi obiettivi sono a 9,01. Li romperà?

Figura 4. CNH INDUSTRIAL  – grafico settimanale.

Profilo autore

Fabio Pioli
Pres. Ass. Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e fondatore di CFI (www.cfionline.it)